.
Annunci online

 
cicaletta 
il caos è il mio regno
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Benni
Un click per far mangiare un bambino
DYD
Outrage: un suono che ti entra dentro!
La cosa più bella che abbiano mai scritto
Una firma per Amina!
Giochi di ruolo!
Come dimenticare il caro vecchio Charlie Brown?
Dona 1 Euro!
  cerca

DISCLAIMER (ATTENZIONE): l'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. I commenti anonimi saranno inevitabilmente cancellati.

 

 

 

 

 

 



 
 
La mail è cambiataaaa:   cicaletta@gmail.com

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Io penso a quella vecchia barzelletta, sapete, quella dove uno va da uno psichiatra e dice: " Dottore, mio fratello è pazzo, crede di essere una gallina! ". E il dottore gli dice: " Perchè non lo interna? ". E quello risponde: " E poi a me le uova chi me le fa? ". Beh, credo che corrisponda molto a quello che penso dei rapporti uomo-donna, e cioè che sono assolutamente irrazionali e pazzi e assurdi...ma credo che continuino perchè la maggior parte di noi ha bisogno di uova...

Woody Allen in " Io e Annie"

 

 

Può essere che l'amore non faccia girare il mondo, però devo ammettere che fà sì che il viaggio valga la pena.

SU GIOIA E DOLORE

Allora una donna disse: Parlaci della Gioia e del Dolore.
   E lui rispose:
   La vostra gioia è il vostro dolore senza maschera,
   E il pozzo da cui scaturisce il vostro riso, è stato sovente colmo di lacrime.
   E come può essere altrimenti?
   Quanto più a fondo vi scava il dolore, tanta più gioia potrete contenere.
   La coppa che contiene il vostro vino non è forse la stessa bruciata nel forno del vasaio?
   E il liuto che rasserena il vostro spirito non è forse lo stesso legno scavato dal coltello?
   Quando siete felici, guardate nel fondo del vostro cuore e scoprirete che è proprio ciò che vi ha dato dolore a darvi ora gioia.
   E quando siete tristi, guardate ancora nel vostro cuore e saprete di piangere per ciò che ieri è stato il vostro godimento.
   Alcuni di voi dicono: "La gioia è più grande del dolore", e altri dicono: "No, è più grande il dolore".
   Ma io vi dico che sono inseparabili.
   Giungono insieme, e se l'una siede con voi alla vostra mensa, ricordate che l'altro è addormentato nel vostro letto.

   In verità voi siete bilance che oscillano tra il dolore e la gioia.
   Soltanto quando siete vuoti, siete equilibrati e saldi.
   Come quando il tesoriere vi solleva per pesare oro e argento, così la vostra gioia e il vostro dolore dovranno sollevarsi oppure ricadere.

           Kahlil Gibran

Non si vede bene che col cuore. L'essenziale e' invisibile agli occhi.


 

Diario | Scritti sparsi | Canzoni | Tonta!!! | Film | Arte | Libri |
 
Canzoni
1visite.

15 gennaio 2007

Sto ascoltando questo con molto molto piacere




permalink | inviato da il 15/1/2007 alle 10:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

7 giugno 2006

Quella carezza della sera...

Quando tornava mio padre sentivo le voci
Dimenticavo i miei giochi e correvo li'
Mi nascondevo nell'ombra del grande giardino
E lo sfidavo a cercarmi: io sono qui
Poi mi mi mettevano a letto finita la cena
Lei mi spegneva la luce ed andava via
Io rimanevo da solo ed avevo paura
Ma non chiedevo a nessuno: rimani un po'.

Non so più il sapore che ha
Quella speranza che sentivo nascere in me
Non so più se mi manca di più
Quella carezza della sera
O quella voglia di avventura
Voglia di andare via di là.

Quelle giornate d'autunno sembravano eterne
Quando chiedevo a mia madre dov'eri tu
Io non capivo cos'era quell'ombra negli occhi
E cominciavo a pensare: mi manchi tu.




permalink | inviato da il 7/6/2006 alle 9:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

23 maggio 2005

Oggi è così

Canzone che suona a ripetizione nella testa, tutto il giorno...

Ironic

An old man turned ninety-eight
He won the lottery and died the next day
It's a black fly in your Chardonnay
It's a death row pardon two minutes too late
Isn't it ironic... don't you think?

It's like rain on your wedding day
It's a free ride when you've already paid
It's the good advice that you just didn't take
Who would've thought... it figures

Mr. Play It Safe was afraid to fly
He packed his suitcase and kissed his kids goodbye
He waited his whole damn life to take that flight
And as the plane crashed down he thought
"Well isn't this nice..."
And isn't it ironic... don't you think?

It's like rain on your wedding day
It's a free ride when you've already paid
It's the good advice that you just didn't take
Who would've thought... it figures

Well life has a funny way of sneaking up on you
When you think everything's okay and everything's going right
And life has a funny way of helping you out when
You think everything's gone wrong and everything blows up
In your face

A traffic jam when you're already late
A no-smoking sign on your cigarette break
It's like ten thousand spoons when all you need is a knife
It's meeting the man of my dreams
And then meeting his beautiful wife
And isn't it ironic... don't you think?
A little too ironic... and yeah I really do think...

It's like rain on your wedding day
It's a free ride when you've already paid
It's the good advice that you just didn't take
Who would've thought... it figures

Life has a funny way of sneaking up on you
Life has a funny, funny way of helping you out
Helping you out




permalink | inviato da il 23/5/2005 alle 9:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

26 maggio 2004

Oggi ascolto...

questo:

Mi rilassano assai.

 

 

 




permalink | inviato da il 26/5/2004 alle 10:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

15 aprile 2004

Dedicata

Dedicata a qualcuno che m'ha sorriso mentre ero di umore pessimo.

GOOD VIBRATIONS

I, I love the colorful clothes she wears
And the way the sunlight plays upon her hair
I hear the sound of a gentle word
On the wind that lifts her perfume through the air

I’m pickin’ up good vibrations
She’s giving me excitations
I’m pickin’ up good vibrations
(oom bop bop good vibrations)
She’s giving me excitations
(oom bop bop excitations)
Good good good good vibrations
(oom bop bop)
She’s giving me excitations
(oom bop bop excitations)
Good good good good vibrations
(oom bop bop)
She’s giving me excitations
(oom bop bop excitations)

Close my eyes
She’s somehow closer now
Softly smile, I know she must be kind
When I look in her eyes
She goes with me to a blossom world

I’m pickin’ up good vibrations
She’s giving me excitations
I’m pickin’ up good vibrations
(oom bop bop good vibrations)
She’s giving me excitations
(oom bop bop excitations)
Good good good good vibrations
(oom bop bop)
She’s giving me excitations
(oom bop bop excitations)
Good good good good vibrations
(oom bop bop)
She’s giving me excitations
(oom bop bop excitations)

(ahhhhhhh)
(ah my my what elation)
I don’t know where but she sends me there
(ah my my what a sensation)
(ah my my what elations)
(ah my my what)

Gotta keep those lovin’ good vibrations
A happenin’ with her
Gotta keep those lovin’ good vibrations
A happenin’ with her
Gotta keep those lovin’ good vibrations
A happenin’

Ahhhhhhhh
Good good good good vibrations
(oom bop bop)
(I’m pickin’ up good vibrations)
She’s giving me excitations
(oom bop bop)
(excitations)
Good good good good vibrations
(oom bop bop)
She’s na na...

Na na na na na
Na na na
Na na na na na
Na na na
Do do do do do
Do do do
Do do do do do
Do do do




permalink | inviato da il 15/4/2004 alle 9:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

7 aprile 2004

Assolutamente fantastico

...scoprire che il 18 maggio esce il nuovo album di Alanis!

E che il 12 luglio terrà un concerto a Roma.

Assolutamente splendido!

She comes back.




permalink | inviato da il 7/4/2004 alle 13:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

18 febbraio 2004

Che palle quando fuori piove ed io mi sento stranita!

Voglio di più - Jovanotti

Voglio un panino gigante con dentro un milione di cose voglio madonna per portarmela a letto e poi mandarle un milione di rose voglio una piscina piena di coca cola e mentre nuoto voglio bere e abbronzarmi voglio telefonare al presidente americano e al telefono voglio sfogarmi voglio un aereo che dico una nave voglio uno shuttle un sottomarino voglio sposarmi con mille ragazze e per ognuna io voglio un bambino voglio un casco di panna montata e me lo voglio poi mettere in testa e poi mangiare la panna montata mangiarla tutta fin quanta ne resta voglio esser magro coi muscoli in mostra voglio vestiti di tutti i stilisti voglio vincere l'oscar e il telegatto voglio il leone e dei premi mai visti voglio conoscere il perché delle cose voglio due tette come due meloni voglio conoscere i libri a memoria e le parole di mille canzoni voglio volare sopra al traffico del centro di Milano voglio richiudere con una toppa il buco dell'ozono voglio la pace lungo le mie strade la voglio pure tra i miei genitori voglio vincere tutte le guerre voglio sentire ancora più rumori voglio andare al numero uno della classifica dei cannonieri voglio allenare la nazionale italiana, voglio essere il generale dei carabinieri voglio conoscere che tempo fa domani voglio sapere che pensa la gente voglio conoscere gli angoli oscuri della mia anima e della mia mente voglio voglio voglio voglio l'erba voglio voglio conoscere gli extraterrestri voglio vederci con le luci spente voglio scoprire dei buoni maestri voglio abolire la pena di morte in ogni angolo dell'universo voglio restare per sempre bambino e ritrovare le cose che ho perso voglio parlare in tutte le lingue voglio una tele con mille canali voglio il perdono di tutti i peccati voglio parlare con gli animali voglio sapere chi ha sparato per primo voglio cantare più intonato di Mina voglio sapere chi è nato per primo l'uovo o la gallina? voglio pagare miliardi di tasse voglio scoprire un pozzo di petrolio nel mio giardino e una sorgente di acqua gasata dal rubinetto del mio lavandino voglio che Gorbaciov sia fatto papa e che mia sorella trovi lavoro voglio capelli lunghissimi e lisci voglio trovare un amico e pure un tesoro voglio vivere tutta la vita.




permalink | inviato da il 18/2/2004 alle 16:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

16 febbraio 2004

Ascoltata sabato in piena depressione da pulizia casa...You don't own me

YOU DON'T OWN ME

You don't own me
I'm not just one of your many toys
You don't own me
Don't say I can't go out with other boys

And don't tell me what to do
Don't tell me what to say
And please when I go out with you
don't put me on display

Cuz ... you don't own me
Don't try to change me in any way
You don't own me
Don't try to cuz I'll never stay

I don't tell you what to say
I don't tell me what to do
So just let me be myself
That's all I ask of you

I'm young and I love to be young
I'm free and I love to be free
To live my life the way I want
To say and do whatever I please...




permalink | inviato da il 16/2/2004 alle 11:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

7 gennaio 2004

Baglioni

Questa è la canzone che mi è sempre piaciuta di Baglioni, una delle migliori...e manco l'ha scritta lui!

Ninna Nanna Nanna Ninna «
ninna nanna nanna ninna
er pupetto vò la zinna
fà la ninna dormi pija sonno
che si dormi nun vedrai
tant'infamie e tanti guai
che succedono ner monno
tra le bombe e li fucili
per i popoli che sò civili
ninna nanna tu non senti
li sospiri e li lamenti
de la pora gente che se scanna
che se scanna e che s'ammazza
a vantaggio della razza
de la gente che se scanna
per un matto che comanna
e a vantaggio pure d'una fede
per un Dio che nun se vede
ma che serve da riparo
ar re macellaro
che sa bene
che la guerra è un gran giro dr quattrini
che prepara le risorse
pè li ladri delle borse
ninna nanna ninna nanna
ninna nanna ninna nanna
ninna nanna ninna nanna
ninna nanna ninna nanna
fà la ninna fà la nanna
fà la ninna che domani
rivedremo ancora li sovrani
che se scambiano la stima
boni amichi come prima
sò cugini e fra parenti
nun se fanno i complimenti
torneranno proprio tutti uguali
li rapporti personali
e senza l'ombra d'un rimorso
sai che ber discorso
ce faranno tutti insieme
su la pace e sul lavoro
pè quer popolo cojone
risparmiato dar cannone
ninna nanna ninna nanna
ninna nanna ninna nanna
ninna nanna ninna nanna
ninna nanna ninna nanna




permalink | inviato da il 7/1/2004 alle 11:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

18 dicembre 2003

Radici nel cemento

Troppo forte questa canzone...l'abbiamo ascoltata per radio qualche giorno fa...non si può sentire ma è troppo simpatica!

PAPPA E CICCIA

Na cosa veramente noi due se la potemo dì
Io so' l'omo fatto apposta pe' te
Sta cosa veramente noi due se la potemo dì
Sei la donna fatta apposta pe' me.
Stamo proprio bene io e te!
Come la pasta cor pomodoro
Stamo proprio bene io e te!
Come 'n diamante incastonato dentro a l'oro
Stamo proprio bene io e te!
Come er vento e l'aquilone
Stamo proprio bene io te!
Come la vite che s'avvita ner bullone
Noi famo pappa e ciccia culo e camicia
Perchè io so' er più gaggio e tu sei la più sghicia
Niente e nessuno a noi ce pò divide
C'anzi guardi solo a pensacce te lo giuro me viè da ride...
perchè...
Stamo proprio bene io e te!
Bene da paura
Stamo proprio bene io e te!
Fatti su misura
E allora,
Nun me lassà nun me lassà nun me lassà
Nun me lassà mai
Io nun te lasso no nun te lasso no
Nun te lasso mai.
Stamo proprio bene io te!
Come l'edera sur muro
Stamo proprio bene io e te!
Me lo dici sempre pure te per questo io ne sò sicuro
Stamo proprio bene io e te!
Come Pinocchio co' la fata
Stamo proprio bene io e te!
E 'namo daje famo la sarciccia e la patata
Nun te 'ndecide che dovemo sta insieme
E de na dinastia dovemo gettà er seme
Sarò il tuo re sarai la mia regina
Ogni momento che passa noi due
se vorremo piu' bene prima...
perchè...
Stamo proprio bene io e te!
Fatti uno pe l'artro
Stamo proprio bene io e te!
Tagliati pè l'incastro
Si si e allora,
Nun me lassà nun me lassà nun me lassà
Nun me lassà mai
Io nun te lasso no nun te lasso no
Nun te lasso mai
Si tu me dici che nun me lassi mai
Allora te dico che no nun te lasso mai
Si melo ridici nun me lassi mai
Io te lo ridico che no nun te lasso mai
Si tu me lo giuri nun me lassi mai
Anchio te lo giuro no nun te lasso mai
Mai mai mai mai mai mai mai mai mai mai!




permalink | inviato da il 18/12/2003 alle 9:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno